Care Anime in cammino,

un altro anno volge al termine ed è tempo di fare un resoconto di quest'annata e del primo scorcio del nuovo millennio.

Guardandoci attorno, possiamo constatare con facilità che le altisonanti promesse e le rosee prospettive che caratterizzavano l'inizio del secolo sono ben lontane dall'essersi realizzate, anzi, si può affermare che la situazione appare ulteriormente peggiorata.

I governanti delle maggiori potenze mondiali usano le armi per imporre il loro predominio su altri popoli. I capi religiosi sono arroccati dietro il dogma della superiorità e dell'autenticità della sola loro religione. Le grosse multinazionali accumulano sempre più profitti noncuranti del degrado progressivo del pianeta e ostacolano di fatto l'uso di energie alternative non inquinanti.

Due terzi della popolazione mondiale è sottonutrita ed i popoli poveri premono con sempre maggiore insistenza alle porte dei paesi più ricchi; mentre i loro governanti spendono enormi somme in armamenti, anche atomici, rendendo sempre più incontrollabile e pericoloso l'arsenale mondiale, da tempo più che sufficiente per cancellare dal pianeta ogni forma di vita.

Ma nell'annata in corso un'altra realtà è divenuta evidente: l'estrema fragilità e vulnerabilità del sistema finanziario dei paesi più ricchi, basato essenzialmente sulla speculazione, nei quali, affermano gli esperti, basterebbe un'ondata di diffusa sfiducia per innescare una crisi mondiale inarrestabile.

Di fronte a questo quadro di generale insicurezza, che investe ogni aspetto della vita dell'uomo attuale, è ovvio trarre una semplice conclusione. Come un muro è fatto di mattoni, così la società è formata di uomini. Come mattoni ben costruiti e solidi rendono un muro forte e sicuro, così solo uomini dotati di autoconoscenza e di armonia interiore possono dar vita ad una società governata dall'armonia e dalla pace.

Compito del Centro dell'Uomo, come dice il suo nome, è proprio quello di porre nuovamente l'uomo al centro dell'esistenza, e di formare degli uomini completi, fisicamente, intellettualmente e spiritualmente, in questo ordine crescente d'importanza, che possano dar vita nel dovuto tempo ad una società nuova e finalmente felice. Essi dovranno sostituire:

- l'amore e la comprensione alla violenza;
- la Spiritualità e la fratellanza al dogmatismo e al fondamentalismo;
- il rispetto per la Natura allo sfruttamento indiscriminato;
- il servizio altruistico all'egoismo individuale.

Tutto questo dovrà dar vita col tempo a Centri autosufficienti che forniscano un esempio di un'umanità libera e felice. In questi Centri tutti opereranno serenamente dando il proprio contributo al servizio della comunità, che si avvarrà dell'agricoltura naturale e di fonti di energia rinnovabile e non inquinante. Essi non avranno in vista né il profitto, né la speculazione, ma solo il servizio di ognuno a beneficio di tutti.

Naturalmente per avere successo e non precorrere i tempi, occorrono due condizioni indispensabili:

1. Persone che posseggano una elevata vita interiore, basata sulla regolarità nella meditazione, sulla devozione al Maestro e sull'attenta pratica dei suoi divini insegnamenti.

2. Un adeguato numero di persone in grado di riunire i propri sforzi sotto la guida del Maestro, capaci di raccogliere mezzi sufficienti e di prestare la propria opera altruistica per la realizzazione di questi divini progetti.

* * *

In questi giorni è imminente la celebrazione della festività del Natale, che ci ricorda come il Potere di Maestro, Potere di Cristo o Potere di Dio assume un corpo umano per istruire l'umanità in Cammino. Questo Potere non muore mai ed anche nel nostro tempo opera fra gli uomini, mostrando la Sua Forma Luminosa, con la grazia del Padre, in ogni parte della Terra. Poniamo ai Suoi Santi Piedi le nostre speranze in quest'epoca non facile, che solo la Sua Luce può illuminare, rischiarando la Via per il ritorno a Casa.

A tutti voi giungano i miei più amorevoli auguri per un Natale pieno di Luce e di Armonia divine, e per un Anno Nuovo che vi veda tutti progredire a grandi passi sulla Via dell'Amore, dell'autoconoscenza e della conoscenza di Dio.

Con tutto l'amore, il vostro affezionato

Pier Franco Marcenaro

 

 


Copyright © "Scuola della Spiritualità"
o la creazione di "links".